Energeko intervistata da Quattro Ruote

Home »  News »  Energeko intervistata da Quattro Ruote

blog-thumbnail

Hanno cominciato da veri pionieri, quelli della Energeko, quando gli EV erano visti ancora come moduli lunari. Oggi, invece, i romani chiedono all’azienda di Dragona mezzi puliti di ogni tipo. Skateboard a batteria inclusi.

4 ruote ritoccataE’ non lontano da Ostia Antica, Dragona. Qui, da alcuni anni, opera Energeko, un’azienda votata alla mobilità elettrica, che vende e ripara minicar, biciclette, monopattini e scooter esclusivamente EV. “L’attività”, dice Stefano Pedone, il fondatore, “è frutto della mia passata esperienza in campo aeronautico. Alla fine degli anni 90 sono stato assunto dall’Alitalia come specialista elettronico addetto alla manutenzione degli airbus A321. Poi, nel 2009, ho cambiato rotta; mi ero appassionato al settore delle energie rinnovabili, come il fotovoltaico e l’eolico, e ne ho fatto una professione”.

Gli inizi sono stati pionieristici: nel Centro Italia non c’era interesse per il comparto e l’attività è cresciuta pian piano con il mercato delle energie rinnovabili. Anticipando le tendenze, l’Energeko ha puntato su quelle e sulla mobilità elettrica: dagli scooter e moto elettriche è passata alle quattro ruote, dai quadricicli alle più diffuse auto pulite di serie, che distribuisce. Così, negli anni sono arrivati i mandati di affermati marchi italiani, come Tazzari, Icaro e Birò, ma anche stranieri, come quelli delle francesi Mia Electric, che produce una piccola monovolume, e della Renault. Senza dimenticare la Nissan Leaf e la BMW i3: “Con il tempo, diverse Case ci hanno conosciuto e, ora, ci invitano a proporre i loro prodotti alla nostra clientela, già pratica di veicoli elettrici”, dice Pedone. Per lui, che ogni giorno le utilizza, le auto a emissioni zero sono fuori da ogni dubbio convenienti: “ Le spese di gestione restano molto basse e ci sono lo sconto del 50% sull’assicurazione, le esenzioni dalla tassa di proprietà e i parcheggi gratuiti. Inoltre, il costo di un tagliando non supera i 50€, perché è necessario controllare solo le batterie, test che avviene con il personal computer”.

Tuttavia, all’Energeko sono ben consapevoli che quello degli EV è ancora un settore di nicchia e, per questo, mettono a disposizione più veicoli per i test drive, gli unici che fanno cadere i dubbi e i pregiudizi. Il loro cliente-tipo spesso già possiede un impianto fotovoltaico, quindi è propenso all’uso di un’auto a batteria sia perché non inquina sia per le ridotte spese di esercizio. “Da noi vengono spesso persone che vanno controcorrente: tra loro ci sono diversi vegetariani, vegani e soggetti dai forti principi, dotati di un sano e orgoglioso stile di vita. I più passano dalla bici allo scooter, quindi arrivano all’auto. Chi sposa un mezzo elettrico rimane fedele a questa alimentazione tutta la vita”, conclude Pedone. Fra i servizi della società lambita dalla Via del Mare, non mancano il noleggio a lungo termine e la produzione dei software necessari alla gestione delle flotte. A tal proposito, l’azienda ha ricevuto dal Comune di Roma mandato per allestire i punti di noleggio di Share’ngo, il car sharing elettrico da qualche mese già attivo a Milano.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *